mercoledì 23 novembre 2011

La Bottega dei Burattolini


A cura di Bianca Chiappino e Sergio Barrios


Presentazione
Bottiglie di plastica, tappi di sughero, calzini spaiati, portauova…tutti oggetti che fanno parte del nostro quotidiano per qualche giornata, per qualche ora, per un singolo attimo e poi vengono buttati o abbandonati andando ad aumentare la mole di immondizia che sempre più preme introno alle nostre città. Ma con un po' di fantasia, creatività e manualità questi semplici oggetti possono prendere nuova vita trasformandosi in simpatici burattini, piccole opere d'arte da animare con le proprie mani per inventare sempre nuove storie.

Metodologia
L'idea che sta alla base del progetto è quella di stimolare la creatività e la fantasia dei bambini per immaginare un nuovo utilizzo di un oggetto quotidiano destinato in breve a divenire rifiuto. Riteniamo anche che sia fondamentale per i bambini “lavorare con le mani” come parte integrante del processo creativo e di crescita personale. Scoprire personalmente come con un semplice taglio e un po' di colla un oggetto conosciuto assuma nuova forma aprirà nuovi orizzonti fantastici.

Al termine di ogni incontro verrà proposta ai bambini una piccola analisi dei materiali utilizzati, soffermandosi sull'impatto ecologico dei componenti, sui tempi di decomposizione, sulle modalità di un corretto riciclaggio e là dove possibile verranno anche date informazioni riguardanti il processo stesso di riciclaggio.

Destinatari
Una proposta per biblioteche e ludoteche rivolta a bambini in età scolare o pre-scolare a partire dai 5 anni. Per bambini più piccoli è richiesta la presenza di un adulto.

Durata

120 minuti per ciascun incontro.
Su richiesta gli incontri potranno essere ridotti a 90 minuti vedendo in questo caso ridotta la parte dedicata agli approfondimenti su materiali e riciclaggio.


Nessun commento: